Home > Magazine > Dall'estero con gusto!
Dall'estero con gusto!

Proprietà e utilizzi delle spezie in cucina

Proprietà e utilizzi delle spezie in cucina
sono calde, colorate e profumano di mondi lontani

Sarà che sono calde e colorate, sarà che profumano di mondi lontani, sarà che trasformano ogni portata in piatti dal gusto unico… Fatto sta che le spezie ci piacciono. E ci piacciono tanto.

Peperoncino, zenzero, cannella, e, poi, curcuma, cumino, cardamomo sono solo alcune delle spezie esistenti. Forse le più diffuse. Ma non certo le uniche.

Celebri per il loro sapore inconfondibile, si tratta di sostanze vegetali estratte dalle piante aromatiche, coltivate fin dall’antichità, per le loro caratteristiche benefiche sull’organismo.

Ma quali sono le proprietà delle spezie più utilizzate nelle nostre cucine?

Il peperoncino – re ardente delle spezie – serberebbe virtù afrodisiache e vanterebbe funzioni digestive e antinfiammatorie, oltre ad agire positivamente sulla circolazione.
Ma chi sapeva che la sua caratteristica piccantezza è una peculiarità propria esclusivamente di questa spezia? Un prodotto che, in cucina, si adatta a infinite preparazioni: dai primi ai secondi, dai contorni ai condimenti, fino ai dessert: il peperoncino è l’ingrediente che trasforma ogni piatto in una portata davvero irresistibile.

Lo zenzero – o ginger – custodirebbe numerose proprietà curative, specie per l’apparato digerente: ottimo digestivo, sarebbe indicato per combattere la nausea.
Inoltre, sarebbe ideale anche per i malesseri del sistema respiratorio, per fronteggiare i sintomi influenzali.
Al diffuso impiego sotto forma di tisana, si affiancano utilizzi alternativi: nel riso con i gamberi, oppure con il pollo, ad esempio.

Utile in caso di influenza e alleata della digestione sarebbe anche la cannella, la quale agirebbe come antibatterico e ipoglicemizzante. Questa spezia, poi, sembrerebbe ideale contro la fame nervosa.
A proposito di fame, la cannella si presta a infiniti dessert, quali torte e sfoglie con mele (per la classica accoppiata che ricorda lo strudel), pere, uvette, oppure con il cioccolato.

La curcuma - perfetta in zuppe e brodi - svolgerebbe un’azione antinfiammatoria. Il cumino - leggendariamente noto come pozione in tema d’amore - e il cardamomo, invece, avrebbero virtù digestive e sarebbero validi rimedi per contrastare l’alitosi. Entrambi, inoltre, si prestano alla preparazione del curry, miscela alla base della cucina indiana.

A volte bisogna usare le spezie sbagliate per ottenere l'effetto desiderato.
‘Un tocco di zenzero’



altri consigli