Home > Magazine > Risparmiare sulla spesa
Risparmiare sulla spesa

Zucca zucca delle mie brame

Zucca zucca delle mie brame
La regina dell'autunno domina la tavola

Arancione come le foglie che infiammano gli alberi secchi; arancione come i campi dopo la mietitura; arancione come la zucca, regina dell’autunno.
Tonda, bella e versatile, è la protagonista della stagione.

Tendente al dolce, in cucina, trova spazio in infinite preparazioni: dagli antipasti ai dessert.
Classica, la vellutata - da arricchire in modo raffinato, con i gamberetti scottati e frullati - magari da servire in tazzina; più croccante, il gratin in cocottina, con patate e formaggio pecorino; per palati forti, la versione in cubetti, impanati alla lombarda.
A proposito di Nord Italia, in Lombardia i primi piatti alla zucca si sprecano. Tipici della tradizione culinaria mantovana sono i tortelli di zucca, un piatto del periodo natalizio, dal gusto particolarissimo: la dolcezza dell’arancione Cucurbitacea si mescola alla piccantezza della mostarda di Mantova e alla croccantezza degli amaretti. Semplice e dalle origini povere, il risotto alla zucca è un comfort food ideale nelle fredde serate d’autunno.
Per un secondo dal sapore di stagione, questo ortaggio si presta a frittate di verdure e può arricchire scaloppine o salsicce in umido. Per un contorno semplice e leggero, taglia la zucca a fette e grigliala.

Non solo tavola, abbiamo detto. Anzi, non solo cucina.
Se la polpa si presta a innumerevoli manicaretti, la spessa buccia della zucca può essere utilizzata come originale contenitore per zuppe e risotti o per frutta e verdura di stagione.

E, se hai acquistato una zucca intera e non hai intenzione di cucinarla a breve, conservala al buio, in un ambiente fresco e asciutto. Se l’hai già tagliata, avvolgila in pellicola trasparente, conservala nello scomparto verdure e consumala entro pochi giorni.

Qualche curiosità…
La capitale mondiale delle zucche è Half Moon Bay.
Da 40 anni, infatti, questa città californiana ospita il Pumpkin Festival, il campionato internazionale delle zucche, che premia le Cucurbitacee più grandi del mondo.
Quest’anno, il festival ha incoronato una zucca ciclopica (o, meglio, il suo coltivatore: Gary Miller): 900 chili di peso, per oltre un metro di diametro. Il record di 921 chili, tuttavia, non è ancora stato superato.



altri consigli